martedì 18 ottobre 2016

Il grande giorno

Il grande giorno...

ovvero il mio primo giorno di scuola...

Racconta come è andata il tuo primo giorno di scuola nella secondaria di Zanica:il prima (le tue paure, ansie...), il durante (i compagni, gli insegnanti, le prime impressioni ...), e poi come è andata... Sei rimasto/a deluso/a? oppure... E dopo a casa, cosa hai raccontato...

109 commenti:

  1. Samuele Rescon19 ottobre 2016 01:50

    Il primo giorno di scuola.
    La sera prima ero abbastanza emozionato e felice di lasciare le elementari. Sono andato a dormire alle dieci. Il giorno dopo avevo paura di arrivare in ritardo però dopo mi ricordai che l'entrata era alle nove, arrivato a scuola cerano tutti i ragazzi di prima e i loro genitori. Quando siamo entrati siamo andati nell' auditorium dove cera il preside che ci ha parlato un po' della scuola. Dopo siamo andati con il professore Brusetti nell' aula. Mi aspettavo che i professori fossero i severi ma invece sono severi quando ce bisogno di esserlo. Secondo me la mia classe è abbastanza bella. Quando sono tornato a casa mia mamma era al lavoro e anche mio papa'. La sera quando tornarono i miei gli raccontai come era andato il primo giorno di scuola e mi fecero tante domande a riguardo;:<>.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Potevi raccontare quali domande ti hanno fatto i tuoi i genitori e tu cosa hai risposto...

      Elimina
    2. Samuele Rescon20 ottobre 2016 01:29

      I miei genitori mi hanno fatto domande varie ad esempio: sono bravi i prof. è bella la tua classe? ed io gli ho risposto si sono bravi e ho conosciuto il Jesual

      Elimina
    3. Bellissimo testo manco ho sbadigliato

      Elimina
  2. Annie Starrilotri19 ottobre 2016 01:51

    IL TUO GRANDE GIORNO

    Il giorno prima di incominciare la scuola ero contenta perché a casa tutti i giorni senza poter uscire era noioso,ma quel giorno la mattina andavo al battesimo di mia cugina con tutti i parenti e mi sono divertita molto. Quando era ora di andare a dormire prima ho preparato la cartella e poi mi sono sdraiata e non riuscivo a dormire, allora ho guardato il telefono per mezz'ora poi mi sono addormentata.
    La mattina seguente ero un po' agitata ma allo stesso tempo contenta di cominciare una nuova esperienza,la mia paura più grande era i test di ingresso perché pensavo che si facessero subito il primo giorno ma poi mio fratello mi ha detto che non si facevano subito; mi aspettavo che i professori dopo averci dato l'orario avessero iniziato a lavorare con quello che avevamo. Io e le mie amiche siamo entrate a scuola, siamo andati tutti nell'auditorium e il preside della scuola ci ha parlato. La mia impressione è stata bella perché i muri della scuola erano tutti dipinti e mi è piaciuto molto, i compagni che mi sono ritrovata sono quelli che conoscevo già. Poi è arrivato un altro compagno Jesual lui è molto simpatico e gentile abbiamo fatto amicizia. I professori non erano severi come mi aspettavo.
    All'inizio ci siamo presentati. Poi siamo entrati e abbiamo fatto un bel lavoro insieme a una profe ma non mi ricordo quale. è suonata la campanella, mia mamma mi aspettava in casa ansiosa di sapere come era andato il primo giorno, e mi sono messa a raccontare tutto e le ho detto che la scuola media era bellissima.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Annie anche io ho provato le stesse emozioni.
      Spero che la scuola ti piaccia molto e che prenderai bei voti.
      TI VOGLIAMO BENE

      Elimina
    2. paolo nicle nocerti27 ottobre 2016 00:52

      Erri ho letto il tuo testo era molto interessante vai cosi prenderai 9

      Elimina
    3. Erica Bentistepe27 ottobre 2016 01:00

      Annie, spero che prenderai dei bei voti.
      Ti voglio bene!!!

      Elimina
  3. IL MIO PRIMO GIORNO DI MEDIE

    La notte prima dell'inizio della scuola ero molto agitata, continuavo a pensare hai professori che erano molto cattivi e di non stare con i miei amici.
    Ero molto contenta di iniziare questa nuova esperienza.
    Quando mi sono svegliata mio fratello mi scoraggiava dicendo che i professori erano severi.
    Io mi sono un po' presa dal panico.
    Avevo fatto la colazione tutta pensierosa ,era arrivata l'ora di uscire di casa.
    Mi sono sistemata i capelli e sono uscita.
    Quando sono arrivata a scuola mi sono un po' tranquillizzata tranne per una cosa: i professori.
    Mi sembrava di entrare in banca perché erano tutti vestiti bene con la faccia tosta.
    Quando siamo andati nell'auditorium mi veniva quasi da piangere perché ero emozionata d'imparare cose nuove, conoscere nuovi compagni e di diventare grande.
    Quando siamo entrati in classe ho conosciuto i professori e mi sono calmata.
    E' molto bello essere alle medie perché si imparano nuove cose e si approfondiscono le cose già fatte, si diventa grandi e ti preparano alle superiori.
    E' anche un po diverso perché si sta a casa il pomeriggio.
    Mi sono divertita tanto il primo giorno.
    Quando sono andata a casa ero tutta contenta e ho raccontato tutto alla mia famiglia.
    Mio fratello maggiore mi aveva detto che lui aveva già fatto questa esperienza, quindi potevo farne a meno di raccontare perché l' aveva già detto lui due anni fa, però io me ne sono fregata e ho raccontato anche la mia esperienza.
    Spero che la scuola non sia troppo impegnativa e che i professori non fossero tanto severi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Argo Clondamanue20 ottobre 2016 01:17

      Che bello il tuo testo e a tua mamma cosa hai raccontato?

      Elimina
    2. come e andata la scuola media il primo giorno.

      Elimina
    3. Bel testo mi sono divertito un casino

      Elimina
    4. Argo Clondamanue27 ottobre 2016 01:02

      ciaooooo!!!!!!!molto simpatico il tuo testo.
      come si chiama tuo fratello più piccolo??????
      sei simpatica e brava spero che prendi dei bei voti.

      Elimina
  4. Eolo Vantennapi19 ottobre 2016 01:57

    Era il 12 settembre alle ore 9 e la scuola era iniziata.
    il primo giorno mi ha accompagnato mia nonna per rivedere le
    mamme dei miei amici. La bidella era uscita per aprire il cancello e noi come un branco di bisonti siamo entrati; poi siamo andati nell'auditorio perché il preside doveva fare una dichiarazione. per prima cosa gli insegnanti ci avevano divisi in tre classi A B C e a me mi avevano chiamato nella A con il mio amico Antonio. poi abbiamo salito le scale fino ad arrivare al terzo piano e alla nostra classe; io mi ero seduto vicino all'Antonio e all'Emanuele e abbiamo iniziato a parlare delle nostre vacanze. alla fine dell'ultima ora sono tornato a casa con mio fratello parlando di com'era andata la giornata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cosa hai raccontato a tuo fratello alla fine della giornata? Non si capisce come ti sentivi, se avevi paura o meno...

      Elimina
    2. Eolo Vantennapi20 ottobre 2016 01:13

      Io a mio fratello gli ho raccontato che non avevo paura dei prof

      Elimina
    3. Ma in realtà ne avevi tanta di paura

      Elimina
    4. Eolo Vanntennapi27 ottobre 2016 01:00

      Si,perché pensavo che i prof mi sgridassero già

      Elimina
  5. imperis belgala19 ottobre 2016 02:02

    Il grande giorno
    La notte sono riuscito a dormire come ogni giorno, non ho fatto per niente fatica.
    Il mio comportamento era quello di ogni giorno e non avevo nessuna paura, le mie aspettative non erano nessuna.
    Il primo giorno abbiamo fatto nessuna attività scolastica, abbiamo solo fatto il programma di presentazione.
    Le mie impressioni erano una scuola molto più bella di quella elementare ed è stato così.
    I compagni li conoscevo quasi tutti e i professori mi sembravano tutti amichevoli, la giornata è andata bene.
    Tornato a casa ho raccontato tutto, mi è piaciuto quel primo giorno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Luigi Nacarazam20 ottobre 2016 01:18

      testo imprevedibile e esilarante mi e piacuto molto

      Elimina
    2. Bel testo ma non hai paura del prof di arte

      Elimina
    3. IMPERIS BELGALA27 ottobre 2016 00:52

      Bellissimo testo emozionante e carino.

      Elimina
    4. Asia Belleotti27 ottobre 2016 01:04

      Bellissimo testo, molto emozionante.
      continua così, spero che prenderai dei bei voti!!!!

      Elimina
  6. ASIA BELLEOTTI19 ottobre 2016 02:03

    IL MIO PRIMO GIORNO DI MEDIE

    La sera prima del grande giorno ero molto agitata ma anche emozionata, non riuscivo a dormire e sono andata a letto a mezzanotte, continuavo a chiedermi: se non capisco qualcosa? e se non sono in classe con le mie amiche? ci sarà tanto da studiare? e se prenderò brutti voti?
    La mattina tremavo dalla paura perché pensavo di avere dei professori cattivi e di non essere con i miei compagni delle elementari.
    Arrivata fuori da scuola ho visto le mie amiche e mi sono tranquillizzata.
    Prima di entrare mia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alice pedrengatti20 ottobre 2016 01:21

      Brava non mi sono annoiata leggendo il tuo testo anzi mi sono divertita !!!!!!!!!!!!!!!!

      Elimina
    2. Brava il tuo testo è bellissimo !!!!!! t. v. b

      Elimina
    3. Annie Starrilotri21 ottobre 2016 05:16

      Anche io non riuscivo a dormire.
      Mi è piaciuto molto il tuo testo !!!!!!!! :)

      Elimina
    4. Il tuo testo è molto bello e interessante. Sei molto simpatica!!!!

      Elimina
  7. Argo Clondamanue19 ottobre 2016 02:04

    IL MIO GRANDE GIORNO
    Il mio primo giorno di scuola alle medie è stato bello.
    Io di sera volevo portare tutto il materiale, mia mamma invece ha detto di no perché non serviva,io le avevo detto di si.
    Infatti la mattina arrivati a scuola siamo entrati e hanno fatto l'appello poi siamo andati in auditorium tutte le prime.
    Dopo l'auditorium siamo andati in classe a fare delle attività,dopo un po' di tempo io e quasi tutti brontolava lo stomaco perché avevamo fame.
    Poi dopo la terza ora era suonata campanella,e abbiamo fatto l'intervallo;peccato però che è durato cinque minuti.
    Finito l'intervallo siamo rientrati a fare attività poi c'è stato il cambio ed è la Prof Aiello e con lei abbiamo fatto dei giochi.
    Alla fine era suonata la campanella, siamo usciti dalla scuola e siamo tornati a casa.
    Quando sono tornato a casa mia mamma ha detto "Come è andato il primo giorno di scuola alle medie".
    Io le ho risposto bene,e mi ha detto: "Li avete usati i libri?"io le ho risposto no,quindi aveva ragione.
    E'stato bello il primo giorno con gli amici ed ero un po'preoccupato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciaoooo!!!!!!!! sei molto simpatico e allegro .
      come si chiama tuo fratello ?
      mi stai molto simpaticooiooo


      Elimina
    2. Annie Starrilotri21 ottobre 2016 05:18

      Purtroppo devi arrenderti le mamma hanno sempre ragione

      Elimina
    3. Samuele Rescon27 ottobre 2016 00:51

      Ciao Argo, è bello il tuo testo, è molto completo.
      HANNO SEMPRE RAGIONE LE MAMME,
      MI DISPIACE

      Elimina
    4. Falenzzando Mara27 ottobre 2016 01:04

      Bello il tuo testo,anche io ero molto preoccupata(:

      Elimina
  8. il primo giorno di scuola avevo un po di paura di essere bocciato.
    nel giorno di scuola mi sono comportato bene, perché MI RICORDAVO sempre di portare il materiale per la scuola.
    le mie paure erano di non comportarmi bene e di picchiare
    la gente.
    mi aspetto che i prof siano gentili, quello che ho fatto
    era studiare.
    la mia impressione sono i prof che fanno ridere e la
    scuola tutta e un po brutta.
    e andata bene "diciamo", con una supplente MMH si arrabiava
    per dei disegni.
    vabbe, é andata bene dopo dei prof, contenti senza nessun problema

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Samuele Rescon27 ottobre 2016 01:07

      Come si chiamava la professoressa perché ora non mi ricordo neanche io il suo nome.

      Elimina
  9. Jerri sudalena19 ottobre 2016 02:04

    Il gran giorno
    La mia vigilia non riuscivo a dormire,pensavo se mio cugino era con me,se i miei compagni erano simpatici,in mezzo il cuore della notte mi sono svegliato perchè non riuscivo a dormire alla fine o accesso la mia play station alle 3:00 di mattina dopo mi sono addormentato sul divano,e alla mattina ero molto agitato,mi faceva male la pancia e dopo siamo partiti.quando ero nella classe

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ASIA BELLEOTTI20 ottobre 2016 01:05

      alle 3:00 non eri stanco per giocare alla play station ?
      Sei un nuovo compagno di classe e mi sembri molto simpatico e allegro.
      Anche per te siamo nuovi compagni come ti sembriamo ?

      Elimina
    2. Jerri Sudalena20 ottobre 2016 01:14

      si siete molto simpatici per me

      Elimina
    3. GRAZIE MILLE

      Elimina
    4. Annie Starrilotri21 ottobre 2016 05:22

      Anche per me tu sei simpatico:).
      E comunque molte grazie

      Elimina
  10. Ella Ciceniolo19 ottobre 2016 02:04

    IL TUO GRANDE GIORNO
    Io già da molti giorni, ero preoccupata, felice e triste di andare in prima media. Ero preoccupata perché non sapevo come era stare là: non sapevo come erano i professori, come erano i compagni, come erano i compiti e lo studio. Fino a due giorni prima che iniziasse la scuola pensavo che il secondo e il terzo giorno fossero dedicati ai test d'ingresso... Ero felice di iniziare un nuovo percorso e di diventare ancora più grande e responsabile, però ero un po' triste perché è non avrei potuto ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Annie Starrilotri21 ottobre 2016 05:24

      Spero che tu ce la faccia a terminare il tuo testo perché è successo un po' di casino

      Elimina
    2. Abbiamo provato le stesse emozioni...

      Da Alice Pedrengatti e Sara Stieltai

      :)

      Elimina
  11. La sera prima ero andata a letto alle 9:00. Avevo molta paura e continuavo a fare domande a mia mamma mentre mi stavo addormentando (riguardanti la scuola ). Al mattino mi svegliai alle 7:20, dall'agitazione non avevo fatto nemmeno colazione,avevo dato un ultima controllata allo zaino e c'era tutto. Partii da casa con mia mamma , arrivate a scuola ritrovai le mie amiche:Angelica,Alice,Rebecca,Juskin. Entrammo nella scuola e ci accolse il nuovo preside nell'aula (auditorium) io mi sedetti in parte ad Elisabetta una delle mie amiche . Andammo in classe con una professoressa che si chiama Giusy Puleo , lei si presentò alla classe e lo facciemmo anche noi , Giocammo un pò,suonò l'intervallo ,feci merenda con le mie amiche . Alle 13:15 andai a casa ,mia mamma mi fece molte domande per esempio (come era andata la scuola?, come erano i professori?...)per tutto il pomeriggio ero felice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non fateci caso mi sto rispondendo da sola....
      mi sono divertita a scrivere il testo ....111

      Elimina
    2. Ella Ciceniolo27 ottobre 2016 01:05

      Tu sarai per sempre una delle mie amiche, io so che la scuola non ti spaventa e continua così!!!:)

      Elimina
    3. Ella Ciceniolo27 ottobre 2016 01:10

      Tu non hai mai avuto paura della scuola, mi raccomando di non fartela venire adesso. Ci siamo noi a sostenerti sempre!!!:)

      Elimina
    4. Grazie mille t. v. b. CIAO

      Elimina
  12. Il giorno prima dell'inizio della scuola ero molto in ansia, non sapevo cosa mettere nello zaino, avevo paura di non trovare il bagno, se avevo portato il materiale giusto, se i miei vestiti non andavano bene, speravo di non avere insegnanti molto severi, di arrivare in ritardo a scuola e nonostante questo mia mamma continuava a rassicurarmi.
    Era arrivata la sera e sono andata a letto molto presto, avrò contato più di 100 pecore alla fine sono riuscita a dormire.
    E' arrivato il giorno della scuola media, mi sono alzata alle sette del mattino per vedere mia sorella che se ne andava a scuola, e io ero talmente in ansia che mi ero addirittura preparata prima di lei!
    Erano le otto e io continuavo a vedere fuori dalla finestra, bambini che andavano a scuola.
    Continuavo a dire a mio papà che dovevo andare alle otto invece lui diceva alle nove.
    Ero arrivata a scuola insieme a mio papà e mia mamma e

    RispondiElimina
  13. Paolo Nicle Nocerti19 ottobre 2016 02:06

    Il giorno prima,di andare a scuola sono andato da un amica di mia mamma e poi abbiamo visto un film poi siamo andati a mangiare la pizza poi sono venuti a casa nostra a bere un caffè e poi loro sene sono andati e sono andato a dormire.il primo giorno di scuola sono stato in silenzio,abbiamo fatto il ripasso dei nomi.E poi abbiamo fatto un disegno.La mia impressione sono stati i professori perché mi anno detto che i professori erano cattivi ma quando sono stato 2 settimane con loro non sono tanto severi.E andata bene perché sono stato in silenzio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eri emozionato? Perché sei stato sempre in silenzio il primo e dopo non più?

      Elimina
    2. Paolo Nicle Nocerti20 ottobre 2016 01:02

      Ero in silenzio perché non sapevo cosa dire ma dopo un po mi sono abituato e allora o iniziato a parlare

      Elimina
    3. Paolo Nicle Nocerti20 ottobre 2016 01:21

      Quando i prof ci dicevano delle domande alcune volte rispondevano con il valentino

      Elimina
    4. Quindi te il tuo primo giorno sei stato in silenzio.
      Certo che andata bene se non hai detto nemmeno una parola

      Elimina
  14. per tutto il pomeriggio ero felice...
    Andai a letto alle 9:30 e feci un sogno che non dimenticherò mai: che io e i miei compagni eravamo bloccati a scuola ma questo non è un sogno è un incubo.

    RispondiElimina
  15. vabbe, é andata bene dopo dei prof, contenti senza nessun problema "a parte" il prof.
    di arte, lui è sempre serio però se cè una luce in lui
    forse.... no forse no.

    RispondiElimina
  16. ASIA BELLEOTTI20 ottobre 2016 00:52

    Prima di entrare mia ..... mamma mi ha abbracciato e mi ha detto di non avere paura.
    Appena entrati il prof a chiamato le classi e ci ha portato in classe e ci siamo presentati agli altri.
    I professori erano molto simpatici ma quando si arrabbiavano diventavano severi.
    Ero molto timida e volevo stare in parte solo alla mia amica Sara Ichicchi ma poi abbiamo capito che parlavamo troppo cosi ci hanno spostate.
    Dopo l' intervallo ho visto un professore bravo ma quando si arrabbia diventa una iena.
    Finito il primo giorno di scuola sono andata a casa a piedi pensando a tutto quello che avevamo fatto fino ad ora.
    Appena arrivata a casa ho raccontato tutto ai miei genitori che mi hanno detto che se farò i compiti e studierò molto prenderò dei bei voti.
    Sono molto felice di essere riuscita ad arrivare alle scuole medie perché è un cambiamento molto difficile.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Jerri Sudalena27 ottobre 2016 01:10

      bellisimo ma davvero bello

      Elimina
  17. Falenzzando Mara20 ottobre 2016 00:56

    Ero arrivata a scuola insieme a mio papà e mia mamma e finalmente dopo tanti mesi ho visto i miei compagni di classe.
    Era suonata la campanella ed era l'ora di entrare.
    Quando siamo entrati ci anno fatto entrare in un'aula e il preside ci ha spiegato alcune cose.
    Infine quando il preside ha finito di spiegare ci hanno iniziato a dividere per classi.
    Dopo siamo saliti e la prof ci ha detto come si chiama e abbiamo iniziato a presentarci.
    Alla fine della scuola sono tornata a casa e ho raccontato come era andato il primo giorno di scuola , e li ho detto a mia mamma che non era andata male come pensavo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sisanna Tolerebivo27 ottobre 2016 01:10

      ciao mi piace il tuo testo:):D

      Elimina
  18. Jerri Sudalena20 ottobre 2016 00:57

    quando ero nella classe...
    ero da solo perché non conoscevo nessuno ero molto timido, al secondo giorno o conosciuto 4 compagni molto simpatici e da là mi sentivo al mio agio pero quando cera intervallo mi guardavano tutti e io avevo vergogni allora sono andato da maria rosa e dopo un po di giorni o conosciuto Gabriele era molto simpatico da quel giorno e diventato il mio amico e quando mi anno visto la professoressa Aiello e la Puleo ero molto felice di andare a scuola.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Luigi Nacarazam20 ottobre 2016 01:12

      il tuo testo e interessante

      Elimina
    2. Jerri Sudalena20 ottobre 2016 01:18

      grazie anche il tuo e molto completo

      Elimina
    3. IMPERIS BELGALA27 ottobre 2016 01:05

      Bel testo ma chi erano i 4 compagni? Ti auguro un buon anno! Ciao amico!

      Elimina
  19. Erica Bentistepe20 ottobre 2016 01:05

    IL MIO GRANDE GIORNO
    Il 12/09/2016 alle nove iniziava la scuola media a Zanica e io la mattina ero contentissima di iniziare la scuola media, la mattina mi sono svegliata prestissimo .
    Io ero felicissima di incominciare questa nuova avventura ma ero anche in ansia perché credevo di non aver portato tutto il necessario (penne,matite,pastelli...).
    Entrata a scuola avevo il cuore che batteva a mille , perché avevo paura di non sedermi vicino ad Elisabetta.
    Appena saliti in classe con la professoressa Puleo ci ha dettato subito l'orario scolastico.
    Le professoresse di quel giorno erano molto simpatiche e molto brave , i compagni/e gli/le conoscevo tutti/e , e la scuola mi è sempre piaciuta perché è sempre stata colorata.
    Quando era suonata la campanella non volevo più andare a casa perché quel giorno mi è piaciuto molto.
    Quando sono ritornata a casa mio fratello mi ha incominciato subito a fare domande come:"Com'è andata?"
    Non ne potevo più!

    RispondiElimina
  20. Luigi Nacarazam20 ottobre 2016 01:08

    il mio primo giorno lo ammetto non é stato facile ma partiamo
    dal inizio, erano le 21:30 di sera stavo andando a letto quando mi viene in mente che cera scuola allora mi misi a cercare la sveglia per disattivarla ma non cera nulla da fare mi rassegnai e mi dissi che stavo crescendo mi sveiai
    alle 8:00 alle 9:00 li fuori ero proprio felice mi dissi che
    non potevo sbaiare entrai in classe e mi feci subito una buona impresione sui prof.
    mi é piaciuto molto e o conosciuto tanti prof tra la quale i miei preferiti maffini e aiello nella mia classe io anto gabri vicini di banco e a dirla tutta e andata bene tornato
    a casa mi sentivo una star.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Imperis Belgala20 ottobre 2016 01:22

      non sei una star. lo sei solo perchè eri vicino a me che sono una starrrrr MUHAHA

      Elimina
    2. brutto nome

      Elimina
    3. Non puoi essere una star Luigi perché lo sono già io!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

      Elimina
    4. Samuele Rescon27 ottobre 2016 01:09

      Ma che nome strano, pero bello il tuo testo

      Elimina
  21. Erica Bentistepe20 ottobre 2016 01:09

    IL MIO GRANDE GIORNO
    Il 12/09/2016 alle nove iniziava la scuola media a Zanica e io la mattina ero contentissima di iniziare la scuola media, la mattina mi sono svegliata prestissimo .
    Io ero felicissima di incominciare questa nuova avventura ma ero anche in ansia perché credevo di non aver portato tutto il necessario (penne,matite,pastelli...).
    Entrata a scuola avevo il cuore che batteva a mille , perché avevo paura di non sedermi vicino ad Elisabetta.
    Appena saliti in classe con la professoressa Puleo ci ha dettato subito l'orario scolastico.
    Le professoresse di quel giorno erano molto simpatiche e molto brave , i compagni/e gli/le conoscevo tutti/e , e la scuola mi è sempre piaciuta perché è sempre stata colorata.
    Quando era suonata la campanella non volevo più andare a casa perché quel giorno mi è piaciuto molto.
    Quando sono ritornata a casa mio fratello mi ha incominciato subito a fare domande come:"Com'è andata?"
    Non ne potevo più!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E cosa hai detto a tuo fratello? E' più piccolo?

      Elimina
    2. gli ho detto che non erano cattivi i professori ma erano severi solo se qualcuno li faceva arrabbiare. mio fratello è più grande ha 14 anni

      Elimina
    3. Erica Bentistepe20 ottobre 2016 01:23

      No è più grande , gli ho detto che è andata bene

      Elimina
  22. Alice Pedrengatti20 ottobre 2016 01:14

    Il giorno prima ero agitata,di notte non riuscivo a dormire e facevo moltissime domande a mia mamma .
    Il mattino seguente ero a letto pensando (non ero riuscita a dormire ) mi alzo e sento il campanello suonare ripetutamente , allora vado a vedere la sveglia e mi accorgo che ero in ritardo perciò mi ero vestita più veloce del vento,ho fatto colazione rendendomi conto che ero sempre in ritardo.
    Dopo aver finito accompagnata da mia mamma e le mie amiche : Juskin e Alice .
    Arrivate a scuola incontrai le mie altre amiche : Alessia e Rebecca.
    Entrate in classe abbiamo conosciuto la professoressa Giusy Puleo ed altri profe .
    Abbiamo giocato un pò e poi è suonata la campanella dell' intervallo ho rincontrato le mie amiche .Rientrati in classe abbiamo conosciuto altri profe!!!
    Tornata a casa mia mamma mi fece troppe domande .
    Di notte ho fatto un brutto sogno : la scuola era una prigione e dovevamo fare i compiti per sempre ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ASIA BELLEOTTI20 ottobre 2016 01:25

      sei contenta di essere in classe con noi? mi stai molto ma molto simpatica e ti volevo chiedere se volevi diventare mia amica, vuoi?

      Elimina
    2. Sisanna Tolerebivo27 ottobre 2016 00:57

      Il tuo testo mi piace molto e mi ispira molto.:D

      Elimina
    3. Ella Ciceniolo27 ottobre 2016 00:59

      Alice, tutti pensano alla scuola come una prigione, anche io all'inizio ero spaventata... Ma stai felice!!! :p

      Elimina
    4. Ella Ciceniolo27 ottobre 2016 01:07

      Il tuo testo mi piace molto, in qualunque caso sappi che ci sono le tue amiche a sostenerti!!!:p

      Elimina
    5. Alice pedrengatti27 ottobre 2016 01:12

      Grazie mille

      Elimina
  23. IL MIO GRANDE GIORNO
    Il giorno prima delle medie i miei genitori mi hanno messo in guardia, ma la notte ho dormito senza problemi con tranquilli sogni.
    Il mio comportamento è stato ottimo ma la peggior paura è stata il prof BARONE, ma degli altri prof un po' meno.
    Le mie aspettative sono state ottime quando ho incontrato il prof BARONE mi sono divertito un casino.
    All'intervallo ho chiaccherato con gli amici e mi sono divertito.
    Le mie impressioni sulla scuola sono belle, perchè è bella con i muri colorati e classi dotate di lim.
    I compagni e gli insegnianti sono simpatici e divertenti.
    Il primo giorno è andato bene e sono uscito da scuola che volevo tornarci subito.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ella Ciceniolo27 ottobre 2016 00:55

      Samir, stai tranquillo, il prof Barone non ti mangia!!!

      Elimina
    2. Erica Bentistepe27 ottobre 2016 01:08

      Samir,non avere paura del prof di arte, spero che prenderai dei bei voti!!!!!!

      Elimina
  24. Il primo e il secondo giorno di scuola non sono venuta perché ero preoccupata. Ero preoccupata di essere sgridata, di prendere brutti voti e di prendere delle note.
    Il terzo giorno mi sono fatta coraggio e sono andata a scuola. Ho scoperto che i professori non sono cattivi ma mi aiutano e mi insegnano tante cose nuove.
    I miei compagni non sono quelli che avevo l'anno scorso, sono cambiati. Mi dispiace perché mi piacerebbe essere in classe ancora con Benedetta.
    Per adesso le medie mi piacciono, mi piacciono i libri e le materie nuove. le mie materie preferite sono francese e inglese, perché mi aiuteranno a parlare con persone di altri paesi.
    Spero che le medie vadano bene, non vedo l'ora di andare alle superiori !!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ella Ciceniolo27 ottobre 2016 00:52

      Il tuo testo è bellissimo... Anche io avevo paura delle stesse cose!!!

      Elimina
  25. Sisanna Tolerebivo20 ottobre 2016 01:31

    La sera prima, mi sentivo spaventata perché non sapevo com'erano i professori.
    Pensavo:<>.
    I miei fratelli Riccardo e Vittorio mi continuavano a dire che non c'e l'avrei mai fatta, ma io pensavo tra me e me che c'e l' avrei fatta anche con i professori più faticosi.
    Pensavo anche che avrei preso sempre brutti voti, e che non sarei mai stata in grado di essere promossa, e che i professori mi avrebbero odiata, fino all'ultimo anno, allora sono scesa per vedere se ci avevo tutto per iniziare.
    La mattina dopo ho preso la cartella e sono andata a scuola.
    Dal fuori ero un po spaventosa , ma quando sono entrata era molto più bella.
    La prima prof che abbiamo incontrato, e stata la Puleo.
    Era molto simpatico, ma il prof che volevo conoscere più di tutti è il professore Barone, volevo vedere se era cosi' cattivo come tutti dicevano, ma invece e molto simpatico,quando non si arrabbia.
    Quelli che mi stavano un po antipatici e quella di religione e basta.
    I miei preferiti sono la Aiello, la Puleo, il Maffini e soprattutto il signor Barone sempre non si arrabbia.
    Alla fine e andata benissimo

    RispondiElimina
  26. Bellissimo testo ma sono un po' annoiato ma quando hai detto che andavamo alle superiori ho gridato nella mia testa "noooooooooooooooooooooooo"

    RispondiElimina
  27. Ella Ciceniolo27 ottobre 2016 00:24

    però ero un po’triste perché non avrei più avuto i vecchi compagni di classe, non avrei più avuto le maestre a sostenermi e poi con la testa, i primi giorni, ero ancora al mare…Quando entrai nella scuola ero agitata e un po’ spaventata, le mie paure più grandi erano i professori, avevo paura che mi mettessero delle note e non so neanche il motivo. Mi aspettavo: un po’ più di intervallo e meno scale per salire nelle nostre aule che sono al secondo piano. Il primo giorno abbiamo fatto conoscenza con i professori e abbiamo fatto dei disegni così come tutta la prima settimana, le mie prime impressioni sulla scuola sono state belle ho solo pensato che quando faremo i “murales” (anche se non so quando o se li faremo) di renderla un pochino più colorata all’esterno perché all’interno è molto colorata. I compagni e gli insegnanti sono molto simpatici e scherzosi, poi vedremo che impressioni avrò più avanti, ma per ora è questa. E’ andato tutto bene, non abbiamo fatto poi così tanto però c’è una cosa a cui non mi ci abituerò mai: svegliarti presto anche di sabato. Quando sono tornata a casa credevo che fosse già pomeriggio, visto che ero stata a scuola fino all’una e un quarto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. CIAO ti voglio bene , il tuo testo è bellissimo le tue emozioni le ho provate anche io CIAO :)

      Elimina
  28. Daria Rita Montorna23 febbraio 2019 03:39

    Il mio primo giorno di scuola ero molto agitata e molto ansiosa perche' non conoscevo i professori e non sapevo come era organizzata la scuola media.
    Avevo paura, mi tremavano le mano cosi' cercavo di farmi coraggio insieme alle mie compagne.
    L' accoglienza e' stata positiva, la prima professoressa che ho visto era la professoressa Porretta che mi ha tranquillizzata.
    Rispetto agli anni scorsi avevo dei nuovi compagni con cui sono sempre andata d'accordo.
    Mi trovo molto bene, mi sono ambientata e ho instaurato dei buoni rapporti con tutti i professori.
    Molto spesso mi aiutano e capiscono le mie difficolta'.
    A casa ho raccontato che la scuola media fosse carina e che mi piace imparare cose nuove.💕

    RispondiElimina
  29. Il primo giorno di scuola 📚 ero felice,terrorizzata, avevo paura di essere bocciata,ansiosa di non trovare il bagno😐 che il primo giorno mi avrebbero dato una nota lo ammetto avevo moltissima paura😱.
    I professori il primo giorno erano bravi ma col passare del tempo alcuni sono cambiati e non mi trovo più bene 👩‍🏫.
    Invece con i miei compagni ho fatto molte confidenze e sono molto felice di loro 🤞.
    Poi andando avanti non mi sono neanche resa conto che mancano pochi mesi alla fine della scuola.
    Di alcune cose sono rimasta delusa😢.
    A casa ho raccontato cosa avevamo fatto e tutto il resto 😘.
    Divertiti a scuola non é male, ma ti devi abituare a tutto il mondo della scuola.
    Auguri 🤓📚😜

    RispondiElimina
  30. Il grande giorno
    Ormai erano giorni che avevo lo zaino pronto per il grande giorno.
    ero felice ma allo stesso tempo agitata perché non sapevo cosa potevo trovare.
    Avevo paura di non avere il materiale adeguato, che non mi trovassi bene con i compagni, che non riuscissi a dare del lei ai prof, oppure che i prof fossero troppo severi.
    infatti tutta la notte non ero riuscita a dormire.
    il mattino seguente davanti al cancello della scuola cerano tutte le ex 5 , ma rispetto agli anni scorsi cerano anche nuovi compagni.
    finalmente la campanella suono, e ad accoglierci cera il prof Barone che ci accompagnò fino al auditorium dove ci divisero nelle varie classi.
    Poi ci accompagnarono in classe dove i prof di quell' ora ci accolsero e ci misero a nostro agio.
    Man mano abbiamo conosciuto alcuni dei nostri prof, e appena tornata a casa dissi tutto ai miei genitori, felicissima perché non rimasi delusa ma affascinata.

    RispondiElimina
  31. enrico bedarala23 febbraio 2019 03:51

    ricordo già dalla 5 elementare, quanta paura avevo e come ero emozionato
    al loro pensiero di entrare nella scuola media.il primo giorno di scuola ero ansioso di conoscere i professori e i mie nuovi compagni di classe. mi sono ambientato subito, tutti i miri professori mi sono sembrati simpatici e cordiali.A appena entrati in classe, i professori ci hanno accolti calorosamente facendoci sentire a nostro agio.Le materie mi piacciono tutte anche se alcune ho, difficoltà ma non mi arrendo e mi impegnerò sempre più'. Con i compagni di classe mi trovo bene alcuni " vecchi" delle elementari e parecchi nuovi, anche se li conoscevo già.La scuola media da cosi' tanta paura che avevo mi è piaciuta molto anche se i prossimi anni (lo so già adesso) saranno più difficili. Arrivato a casa ho raccontato ai miei genitori come era andato il mio primo giorno di scuola e loro mi hanno risposto" dare sempre il meglio" che sto sempre cercando di fare.

    RispondiElimina
  32. Liridren Nafecesaldi23 febbraio 2019 03:52

    La vigilia del "grande giorno" ero ansiosa, non sapevo cosa mi aspettasse varcando il cancello.
    Sono andata a letto mezz'ora prima del solito.A mia mamma continuavo a domandare:"Cosa farò domani? I prof come saranno? Quale materia faremo alla 1° ora?".
    Mia mamma rispose:"Queste cose non le so', però, stai tranquilla perché domani sarà una giornata stupenda!".
    Io consolata iniziai a socchiudere gli occhi, fino a quando mi addormentai.
    Il "grande giorno" ero ancora più spaventata ma allo stesso tempo felice: Sarei diventata più grande, avrei avuto molte più responsabilità sulle spalle, però non può mai mancare "la guastafeste",mia sorella, lei mi ha detto che il primo giorno mi faranno il 4° grado.Io ho perso la calma ed ero super-mega-ansiosa, ma per fortuna, mia mamma e mio papà mi hanno tranquillizzato.
    Mentre mi recavo a scuola, ho provato un senso di impazienza: ero curiosissima, non ce la facevo più ad attendere.
    Arrivata all'auditorium mi sono sentita come se mi fosse stato tolto un peso.
    Ecco: sono stata chiamata!Classe 1°a!😲.
    Ed ora? I prof? I compagni? Le compagne? La prima materia quale sarà? Troppe domande e nessuna risposta: La classe come sarà? Quanti saremo in classe?
    Arrivati!🙃.
    Varcata la porta c'era un mondo completamente diverso: I banchi, le sedie, il modo formale di parlare.
    La prima lezione, non è stata brutta, anzi, è stata stupenda!
    A dire la verità i prof sono simpatici, i compagni non sono male, che dire, la classe è perfetta!!!
    Arrivata a casa ho raccontato tutto nei minimi dettagli (è stato il giorno in cui ho parlato di più).
    E la mia giornata è stata indimenticabile!!!👍👍

    RispondiElimina
  33. GIANNI BRASELLINO23 febbraio 2019 03:55

    IL GRANDE GIORNO...
    ovvero il primo giorno di scuola...
    quest'estate non ho avuto pensiero negativo della Scuola Media,
    perchè secondo me la scuola secondaria non era niente di tanto diverso dalla scuola elementare.
    conoscendo già tutti i compagni e avendo visto alcuni professori
    all' open day ero abbastanza tranquillo e non avevo particolari ansie.
    il primo giorno di scuola media sono stato accompagnato dalla mamma,
    mentre gli altri giorni ho iniziato subito a prendere il pulmino.
    devo ammettere che non mi sono ambientato subito, mi sentivo un' po
    spaesato,forse perchè gli orari della scuola secondaria sono diversi da quelli della primaria.
    adesso con il passar del tempo ho capito che mi piace molto stare a casa al pomeriggio,però devo venire a scuola anche al sabato,mentre io vorrei dormire ma invece devo alzare.
    a questi orari non ero per niente abituato perchè alle elementari si andava fino a venerdì e alcune classi terminavano alle ore 12:00
    e restavano a casa fino a lunedì,ero uno di quelli.
    Ricordo che quando sono tornato a casa il primo giorno tutti mi facevano un sacco di domande, come tutti i giorni arrivo a casa e spiego sempre cosa ho fatto in classe,anzi no dico sempre che non mi ricordo così che non mi facciano troppe prediche.

    RispondiElimina
  34. Il giorno prima di andare alla scuola secondaria di Zanica di primo grado ero felicissimo perché mi ero stancato della scuola elementare e volevo rivedere i miei amici.
    La sera stessa ero a letto con un' ansia che non mi finiva più ma allo stesso tempo avevo stampato sul mio viso un sorriso che mi arrivava fino ai capelli.
    Sono stato in piedi fino a mezzanotte passata perché non riuscivo a dormire, fin quando riuscì a dormire.
    La mattina dopo mi sono svegliato presto per essere pronto.
    Fuori dal cancello ho rincontrato i miei amici alcuni erano felici e altri no.
    Quando aprirono i cancelli e stavo per entrare anch'io avevo un pò di paura:mi passava per la testa un sacco di parole come: gli insegnanti sono severi e se mi daranno tante note?........ che paura!!!!!!!!!!!
    Ma quando abbiamo iniziato la prima lezione cambiai subito idea: le profe e i prof erano gentili ma c'eravamo appena conosciuti; in fatti adesso sono più severi.
    Al pomeriggio raccontai cosa avevo fatto ai miei genitori e che sono molto più impegnative le medie

    RispondiElimina
  35. Samanta Ciesilari23 febbraio 2019 04:00

    La vigilia del primo giorno di scuola ero molto agitata, non sapevo cosa aspettarmi e mi facevo molte domande.
    Fortunatamente l' agitazione diminui' prima di andare a letto.
    La mattina sono rimasta traumatizzata dall' ora.
    Dopo qualche minuto mi preparai e subito dopo mi sono incamminata verso la scuola, nel camminare mi continuavo a domandare cosa avrei fatto e come mi sarei trovata nella mia nuova classe.
    Appena arrivata fuori scuola suono' la campanella e noi alunni ci siamo diretti in auditorium con i nostri genitori, una volta seduti ci hanno mostrato il programma della giornata e il programma dell' anno scolastico.
    Successivamente ci chiamarono per nome e ci divisero per sezioni e ogni classe si diresse nella sua aula, con un professore.
    Una volta seduti ci siamo presentati uno per uno dicendo nome, cognome e altre informazioni.
    Poi abbiamo fatto un gioco il quale consisteva nel dire il proprio nome e con l' iniziale del nome bisognava dire una parola che iniziasse con quella lettera.
    Poi abbiamo fatto un nostro autoritratto e abbiamo scritto degli obbiettivi che dovevano essere raggiunti entro fine anno scolastico.
    Suono'la campanella, uscii da scuola e andai verso casa.
    Cosi' fini'la mia giornata scolastica e' stata una bella giornata, il primo giorno mi ha lasciato senzazioni positive perche' ho rivisto le mie amiche anche se in realta' era piu' bello e divertente restare in vacanza.💕

    RispondiElimina
  36. La vigilia del primo giorno di scuola📚🤓 ero molto nervosa e ansiosa.
    Quando mi misi nel letto mille pensieri e domande giravano nella mia testa🙄: se i professori sono antipatici? Se non riesco a farmi delle amiche? Se prendo brutti voti? Se c'è troppo da studiare?😱😱😱
    Ero in panico.
    Quando mi svegliai l'agitazione crebbe.
    Andai a scuola accompagnata da mia mamma che cercava di tranquilizzarmi inutilmente.🤯
    Arrivate a scuola andammo in auditorium io e le mie amiche ci sedemmo tutte vicine come se fosse l'ultima volta.
    Chiamarono la prima A, la mia classe, e fummo accompagnati dal professor Barone di cui mio fratello mi parlava molto: E' cattivo😡!
    E' molto severo! Diceva (un pò aveva ragione😊)
    La prima professoressa che incontrammo fu la prof. Porretta.
    A casa ho raccontato tutto nei minimi dettagli.
    Fu una giornata molto intensa, curiosa e felice😜📚📖

    RispondiElimina
  37. Già due giorni prima che iniziasse la scuola pensavo:"Come saranno i miei nuovi compagni di classe? Come saranno i miei professori? Io piacerò alla mia classe?
    Non pensavo ad altro.
    La vigilia del grande giorno mi sono detta:"Ce la farò!"-"No non ce la faccio!"
    Il grande giorno era arrivato,continuavo a dire a mia mamma:"io non voglio andarci"...ma ci sono dovuta andare.
    Arrivata a scuola ero agitata,poi quando entrai in classe lo ero ancora di più.
    C'era molta confusione:persone che urlavano, persone che si alzavano dal proprio posto per andare a parlare con l'amico e la professoressa che diceva di fare silenzio...C'era molto caos io ero terrorizzata perché mi prendevano in giro,ma...Dopo una settimana ci conoscevamo già tutti e il caos diventò per la nostra classe il nostro unico difetto (difetto per i prof per noi divertimento)
    A casa dopo il gran giorno raccontai tutto senza dimenticarmi di nulla.

    RispondiElimina
  38. Mentre stavo facendo la strada per il mio primo giorno di scuola secondaria o come la chiamerete voi scuola media.
    Io ero un pò ansioso ma anche contento.
    Quando entrerete nella scuola media,vi faranno entrare nell'auditorium che e' una stanza bella grande dove potrete fare degli spettacoli , poi vi chiameranno uno ad uno per dividervi nelle vostre future classi.
    Se voi siete un tipo timido io vi consiglio di affrontare la scuola come un gioco e se vi impegnerete vedrete che ne uscirete vincitori.

    RispondiElimina
  39. Nina Ciovolvani23 febbraio 2019 04:04

    Il grande giorno...
    Sinceramente all'inizio no ci pensavo, poi qundi mi ricordai che mancavano 2 giorni all' inizio della scuola inizio il panico :
    mamma ma se servono i libri? no tranquilla, insomma niente riusciva a calmarmi in quel momento.
    La sera prima per la paura andai a dormire alle otto.
    il mattino seguente mia mamma mi sveglio ed io mio mi sentivo super carica e pronta per iniziare questa nuova avventura, ma poi a colazione l ansia torno e se i prof sono severi? e si offendessero se li chiamassi prof? e per tutto il tempo queste domande mi Raffioravano in testa.
    quando chiamarono le classi e sentii il mio nome avevo letteralmente il cuore in gola.
    durante il tragitti per arrivare in classe ero davvero impaurita ma anche euforica.
    la delusione più grande e stata positiva, perché tutti descrivevano i prof come mostri, ma invece molti erano simpatici.
    ora mi sento un esperta come se fossi qui da anni.

    RispondiElimina
  40. golion aptop riteri23 febbraio 2019 04:05

    Il mio primo giorno di scuola ero un po agitato per come sarebbero stati i professori se sarebbero stati severi oppure no, per la nuova classe, nuovi compagni...mela aspettavo più noiosa , invece mi è piaciuta. Per entrare in classe ci accompagnò il professore Barone che sembrava arrogante ma invece dice sempre battute che fanno ridere ; alla prima ora abbiamo avuto la professoressa Porretta , quella di Tecnologia. i miei nuovi compagni li conoscevo più o meno tutti grazie alle elementari e al calcio ...la giornata è andata bene, io non sono rimasto deluso anzi contento, mi piacevano i miei nuovi compagni, i nuovi professori e anche la scuola ... quando sono tornato a casa ho raccontato a tutti in casa, tutto quello che mi era successo quella mattina.

    RispondiElimina
  41. Il primo giorno della prima media era il 12/08/2018 e alla vigili ero calmo era più agitata mia sorella di me.
    Però ero anch'io curioso.
    Quando siamo entrati nell'auditorium ci fecero sedere e iniziarono a leggere l'elenco con le classi.
    Ci accompagnò la professoressa Porretta.
    Appena entrati ci siamo seduti e la prof ha iniziato ha spiegarci come era la scuola.
    Io ero intimorito dal prof Barone e Brusetti visto che non so ne disegnare ne suonare.
    Un'altra paura era che i professori mi criticassero nella scrittura.
    Arrivato a casa raccontai tutto a mia sorella perché i mie genitori erano al lavoro, ma di sera gli raccontai tutto.

    RispondiElimina
  42. la vigilia del grande giorno ero in ansia. avevo paura che i professori
    erano maleducati o antipatici, ma mia mamma mi continuava a dire che non era cosi', e che mi sarebbe piaciuto più delle elementari io non ci credevo e continuavo a dirgli che era una bugiarda.
    Quella sera andai a letto alle 8:30 per l'emozione e per non addormentarmi durante le lezioni la mattina non volevo andare a scuola perchè pensavo di non essere pronto poi alla fine ci sono andato.
    Due passi prima dell' entrata nella mia mente continuavo a ripetermi tra me e me "TRA POCO SI SCATENA L'INFERNO" invece no! :) i professori erano simpaticissimi e molto scherzosi io li pensavo 10 volte peggio invece no!, e adesso che sono a più di meta prima media lo confermo le medie sono bellissime!!! spero sia cosi' anche per voi $)

    RispondiElimina
  43. Io,il giorno prima di iniziare la scuola ho pensato che i prof fossero cattivi,di non trovare la mia classe e di non piacere ai miei nuovi compagni.
    Arrivata in classe con il professor Barone ho capito che erano abbastanza simpatici.
    Quando sono entrata ho esclamato:"CHE BELLO!".
    Poi ci siamo presentati in un gran baccano e non si capiva nulla.
    Uscendo ero veramente contenta di questa nuova esperienza,ma con un gran mal di testa.
    Quando sono entrata a casa mi sono messa a raccontare l'esperienza.

    RispondiElimina
  44. Lara Pina Ninea23 febbraio 2019 04:10

    La vigilia mi sentivo agitata e avevo paura di perdermi nella nuova scuola, di avere professori severi e di dimenticare il materiale.MI SENTIVO IMPAURITA!😨.
    Mia mamma mi tormentava dicendo:"sei pronta? Sei agitata?".Che stress!
    Mi aspettavo molti compiti e molte verifiche.
    Ero felice di rivedere i miei compagni, sapevo già le classi:Conoscevo tutti, ma non tutti erano miei amici.
    La mattina seguente ero agitatissima!
    Appena vidi la scuola, vidi una compagna che era in classe con me e la raggiunsi.
    Entrai nella scuola e vidi un prof che ci chiamò, era il prof Barone.Lui ci portò in classe poi arrivò la prof Porretta.
    La classe era carina ma un po' vuota, cupa.
    Adoravo le finestre perché facevano entrare molta luce.
    Man mano abbiamo conosciuto tutti i professori, la cosa che mi preoccupava era che l' intervallo durasse solo 10 minuti!
    Si rafforzò una mia paura: perdermi!
    La scuola mi è sembrata gigante come un labirinto.Non sono rimasta affatto delusa perché la scuola era bella e anche alcuni professori lo erano.
    A casa ho raccontato che era tutto bello, a parte alcuni compagni della classe.
    Alla fine è andata tutto per il verso giusto! Buona fortuna ✔












    RispondiElimina
  45. elena zittes topors23 febbraio 2019 04:10

    ovvero il mio primo giorno di scuola
    il mio primo giorno di scuola alla secondaria.
    ero molto emozionata e contenta della nuova classe ma anche un po triste perché non avrei mai più avuto in classe con le mie amiche. le mie paure erano che i prof erano molto severi e di rimanere da sola all'intervallo.le mie ansie sono state di non essere pronta ha essere in prima media e di affrontare cose nuove.le mie aspettative sono di non comportarmi educatamente

    RispondiElimina
  46. IL GRANDE GIORNO...
    ovvero il primo giorno di scuola...
    il mio primo giorno di scuola, ero molto in ansia e agitata quando chiamavano i nomi, ognuno quando sentiva il proprio nome si doveva alzare e dire presente o alzare la mano.
    io prima del grande giorno pensavo: chissà come sarà? in quanti saremo in classe?
    ci saranno le mie amiche? e i professori saranno severi?
    come saranno le verifiche?e ho continuato per tutta la notte!
    avevo molta paura che mi sgridassero come entrassi in classe, che mi mettono in punizione e cosa del genere...
    durante il tragitto verso LA scuola ero molto preoccupata e mi chiedevo molte cose in testa come cosa mi aspettavo? e chi saranno i miei compagni ? ecc... sapevo di essere con le mie amiche arrivo a scuola tutta intera e quando finirono le classi iniziò la mia classe e la decima sono stata io.

    RispondiElimina